Caro Collega,

Il Consiglio dell’Ordine nell’ottica di una sempre maggiore equità nei confronti degli iscritti e per non penalizzare la stragrande maggioranza dei colleghi che puntualmente adempiono al versamento delle quote di iscrizione all’Albo, ha deliberato di intraprendere una incisiva quanto improcrastinabile azione tendente al rientro delle situazioni di morosità delle quote.

L’applicazione di tali misure fa seguito alla lunga ed approfondita analisi in sede consiliare della problematica connessa alle morosità e dei relativi provvedimenti da assumere.

Il mancato adempimento, anche per un solo anno, determina automaticamente l’inserimento del nominativo nell’elenco dei morosi, con il conseguente avvio delle procedure disciplinari che, da gennaio 2014, sono poste in capo al Consiglio di Disciplina esterno all’Ordine, nominato dal Presidente del Tribunale di Vibo Valentia e già insediato ed operativo. 

E’ utile ricordare che, a carico dei morosi, sono previste sanzioni disciplinari (che possono comportare fino alla sospensione) e la conseguente interruzione dei servizi erogati dall’Ordine.

Si ricorda che agli iscritti non in regola con il versamento delle quote già non è consentito iscriversi alle Commissioni dell’Ordine ed è sospeso l’inserimento negli elenchi dell’Ordine per le terne di collaudo statico.

Al fine di non incorrere in sanzioni disciplinari, Ti invito ad effettuare una verifica di regolarità della tua posizione per le quote associative degli anni precedenti ed, eventualmente, a provvedere al saldo delle quote sospese per essere cancellati dall’elenco dei morosi entro e non oltre il 31 ottobre 2016.

Ti ricordo inoltre che il D.L. n. 185 del 29 novembre 2008 stabilisce l’obbligo di dotarsi di una PEC, oltre che per le P.A., anche per tutti i professionisti iscritti agli albi.

Entro un anno dalla data di entrata in vigore del decreto tutti i professionisti iscritti all’albo sono stati tenuti a dare https://plus.google.com/100743427557480395487/posts/4wtwA4LXX9Z https://1xbet.zerkalo.bet comunicazione della propria PEC ai rispettivi ordini.

Purtroppo alla data attuale non risultano comunicate all’Ordine un cospicuo numero di PEC il che comporta, oltre che una grave e sanzionabile inadempienza, un enorme dispendio di energie e di risorse.

Nel caso in cui dovessi ricadere in tale casistica ti chiedo attivarti celermente alla comunicazione della tua PEC o, nel caso in cui ne fossi sprovvisto, ad attivarla gratuitamente e semplicemente mettendoti in contatto con gli uffici dell’Ordine (Nico Catuscelli 338 9962366). L’eventuale attivazione non richiede la presenza fisica.

                                                                                     Il Presidente dell’Ordine

                                                                                    Ing. Pasquale Romano Mazza

logo cni
© Ordine degli Ingegneri di Vibo Valentia Via Giacomo Matteotti Palazzo Carime 89900 Vibo Valentia - Telefono 0963.45875
logo Tecnocoop

logo